Donna di servizio (e service design)

Donna di servizio (e service design) header image 2

Affittare le cose del vicino: Snapgoods

October 27th, 2010 · 2 Comments

Snapgoods

Crescono le community e i social network incentrati sul tema del vicinato, che permettono non solo di affittare l’auto, il tempo o la cena del vicino, ma anche quelle cose che spesso fa molto più comodo non possedere ma avere in prestito. Un contemporaneo “buon vicinato” (ma strutturato e regolamentato economicamente) che permette il passaggio dal possesso all’accesso, con interessanti ricadute in termini di sostenibilità sia ambientale che sociale.

In questo caso si tratta di Snapgoods, un sito che gestisce l’affitto di oggetti/strumenti (dagli attrezzi, all’elettronica, alla bici, ai prodotti per l’intrattenimento,..) che non si usano quotidianamente e che quindi possono essere condivisi in cambio di un affitto giornaliero.
Oltre a pubblicare i prodotti offerti dagli utenti e renderli accessibili a chi li desidera tramite il sistema di prenotazione, il sito pubblica anche le richieste di persone a cui serve qualcosa di specifico che però non è disponibile (in modo da invogliare un eventuale proprietario a pubblicarlo).
Ad ogni prodotto è associato un prezzo di affitto giornaliero ed una cauzione in caso di danni. La consegna e la restituzione avvengono tramite un incontro personale tra proprietario e affittuario.

Snapgoods2

Il punto di forza del servizio vuole essere la possibilità di trovare quello che serve nel proprio quartiere e da persone di fiducia. Per rafforzare proprio quest’ultimo aspetto il sito permette anche agli utenti di decidere se limitare le offerte al proprio network, per esempio di Facebook o Meetup.

Fonti: snapgoods.com

Autore: Lidia Tralli, donnadiservizio.com

English version (by Google Translate)

Tags: · , , , , ,

2 responses so far ↓