Donna di servizio (e service design)

Donna di servizio (e service design) header image 2

Nuovi scenari per l’editoria e i lettori: la stampa on demand di HP

December 14th, 2011 · No Comments

stampa

Nell’annoso dibattito sul futuro della carta stampata versus il digitale, pare farsi strada un terzo scenario che vede nella stampa on demand, personalizzata e a domicilio un compromesso capace di creare nuovi canali di distribuzione dell’informazione stampata.

Questo scenario è la risposta di HP ad un tema che è di grande interesse non solo per il futuro dell’editoria, ma evidentemente anche per i produttori di stampanti.
Lo scenario che delinea Vyomesh Joshi, capo mondiale della divisione printing di Hp, è quello in cui gli editori potranno pubblicare i loro contenuti nella nuvola HP permettendo agli utenti di stampare a casa solo i contenuti che desiderano, sulla base di impostazioni personalizzate in precedenza.

Di fatto un funzionamento simile a quello di iTunes, che trasforma il prodotto stampante in servizio e nuovo canale di distribuzione.

Gli utenti potranno crearsi da casa giornali, riviste e libri, scegliendo di stampare solo le parti o gli argomenti di interesse. Tramite il sistema di scheduled printing i contenuti saranno trasferiti in modo automatico dalla nuvola alla stampante non appena disponibili oppure solo quando l’utente lo richiederà.

Lato business, il vantaggio non riguarda solo gli editori ma anche gli inserzionisti che avrebbero la possibilità di fare campagne e promozioni personalizzate sulla base delle preferenze dei singoli utenti e di raggiungerli direttamente a casa.

Joshi supporta il proprio scenario con una serie di numeri – 10 milioni di stampanti connesse nel 2010, 20 milioni nel 2011, 50 milioni previste nel 2012 – che fanno capire quale potrebbe essere l’interesse e il vantaggio per editori ed inserzionisti nel far parte di questo sistema.

Per quanto riguarda invece gli aspetti di sostenibilità ambientale Joshi sottolinea che la carta e le cartucce si riciclano (mentre i tablet no) e che con questo sistema lo spreco si riduce dal momento che si stampa solo ciò che si vuole.

Fonti: “Libri e foto a richiesta. La formula iTunes che cambierà la stampa”, Repubblica, 12 Novembre 2011

Autore: Lidia Tralli, donnadiservizio.com

English version (by Google Translate)

Tags: · , , , ,