Donna di servizio (e service design)

Donna di servizio (e service design) header image 2

Quando il QR code va oltre un link

October 11th, 2011 · No Comments

runhill

Il caso delle sigarette croate Ronhill (forse non “politicamente corretto” dato che nuoce alla salute) è interessante nell’uso del QR code (attualmente piuttosto di moda e spesso, a mio avviso, fine a se stesso), che qui permette di accedere ad un servizio perfettamente coerente ed integrato al prodotto.

Il QR code stampato sul pacchetto permette infatti di accedere via smartphone ad un sito che, identificando la posizione dell’utente, mostra una mappa dei luoghi più vicini in cui è possibile fumare.

Dato il più o meno recente aumento dei divieti di fumare, in particolare in europa, il QR code diventa in effetti un valore aggiunto, che trasforma il prodotto un prodotto-servizio e che costituisce una reale motivazione ad interagire con il sistema.
Gli utilizzatori possono anche contribuire ad aggiornare il sito indicando altri luoghi eventualmente non presenti sulla mappa.

Si tratta di un semplice esempio che permette però di vedere come un approccio che parte dai bisogni e dall’esperienza d’uso permette di superare declinazioni standardizzate nell’utilizzo di una tecnologia, integrandola in un sistema di effettiva utilità.

Fonti: springwise.com, tdr.hr

Autore: Lidia Tralli, donnadiservizio.com

English version (by Google Translate)

Tags: · , , ,