Donna di servizio (e service design)

Donna di servizio (e service design) header image 2

Quirky, una design company oggi: crowdsourcing, co-progettazione e retail

September 1st, 2011 · No Comments

quirky00

Spesso nel design di prodotto è pratica comune, in particolare per le “giovani leve”, sviluppare un progetto/prototipo e andare alla ricerca di tutte le aziende che potrebbero essere disposte a produrlo. La società americana Quirky, fondata dal 24enne Ben Kaufman, si occupa proprio di questo, coniugando l’idea del crowdsourcing ai principi della community, della collaborazione e della raccolta di feedback prima della produzione, resi facilmente attuabili dal web. Il tutto affiancato da una serie tv partita il 30 agosto per 6 settimane.

Quirky è un marchio che realizza due nuovi prodotti all’anno (si tratta principalmente di casalinghi e accessori per la casa che risolvono problemi legati alla vita quotidiana) selezionati tra tutte le idee che vengono proposte nella community on line. L’idea è quella di “creare soluzioni brillanti per problemi comuni” attraverso un social product development, ovvero dando la possibilità a tutti di sottoporre le proprie idee, che vengono votate e co-sviluppate dalla community.
Le idee più apprezzate vengono messe in pre-vendita sul sito e quelle che raggiungono un numero di ordini sufficienti vengono messe in produzione.

quirky02
Le persone pagano 10 $ per sottoporre qualsiasi idea (gratis se si risponde ad uno dei brief periodici lanciati da Quirky) e ricevono una percentuale dei ricavi sia quando il prodotto entra in produzione sia se si sono accumulati punti come “influencer” (ovviamente in misura diversa). Il meccanismo di punti che qualifica come influenzatore dipende dal livello di partecipazione, ossia dal votare le idee, partecipare al loro sviluppo, acquistare prodotti in prevendita,… Senz’altro un ottimo modo per aumentare la motivazione e l’engagement.

quirky03

I prodotti realizzati trovano anche uno spazio fisico nei negozi Bed Bath and Beyond (io li ho trovati da Bed Bath and Beyond, 620 6th Ave between 18th and 19th St, New York) con corner dedicati che valorizzano molto sia i designer che il processo creativo proposto da Quirky. Oltre all’esposizione dei prodotti con relativi nomi, foto degli inventori e video delle attività è disponibile anche un monitor che permette di registrarsi alla community e sottoporre commenti.
Potenzialmente questi corner potrebbero evolvere e diventare dei “centri di ascolto” dei bisogni delle persone comuni che frequentano il negozio, cosa che in parte è stata realizzata con workshop “promozionale” di alcuni giorni, durante il quale i designer di Quirky erano presenti per ascoltare le idee delle persone e potenzialmente creare un nuovo prodotto sul momento.

quirky04

Fonti: quirky.com

Autore: Lidia Tralli, donnadiservizio.com

English version (by Google Translate)

Tags: · , , , , ,