Donna di servizio (e service design)

Donna di servizio (e service design) header image 2

Come diventare leader di mercato innovando l’esperienza: il Virtual Store Tesco-Homeplus

July 12th, 2011 · 1 Comment

homeplus

Progettare l’esperienza, integrare fisico e digitale, osservare gli utenti, individuare nuovi stili di relazione: questo l’approccio alla base del Virtual Store di Tesco (con marchio Homeplus in Sud Corea) che ha consentito un’innovazione nella vendita e-commerce traducibile nell’aumento delle vendite del 130%.

Si tratta di un negozio virtuale all’interno delle stazioni della metropolitana, realizzato semplicemente con stampe che riproducono le corsie del supermercato con relativi prodotti. Per ogni prodotto è presente un QR code da fotografare con il proprio smartphone per inserire il prodotto nel proprio carello e-commerce. La transazione viene completata on line attraverso l’applicazione per smartphone e la spesa viene consegnata a domicilio immediatamente dopo l’ordine.

Ancora spazio per l’innovazione di un servizio diventato ormai un “classico”, la spesa e-commerce, che, come nel caso di Chrono Drive, trae spunto in primis dall’osservazione di bisogni e comportamenti reali delle persone (in Sud Corea particolarmente impegnate). Qui il vantaggio è quello di utilizzare il tempo di attesa nelle stazioni per fare una spesa che simula (anche e soprattutto visivamente) quella che si farebbe al supermercato, senza dedicare tempo apposito sul sito e-commerce.
Senza contare il vantaggio per l’azienda che non ha creato vending machine, digitali o meno, ma le stampe dei prodotti e l’applicazione per smartphone..

Tesco-Homeplus è il secondo distributore in Corea del Sud dopo E-mart e il progetto è nato con l’obiettivo di superare il concorrente senza aumentare il numero di punti vendita.

Risultato: un aumento del 130% delle vendite on line.

Fonti: tesco.com, psfk.com

Autore: Lidia Tralli, donnadiservizio.com

English version (by Google Translate)

Tags: · , , , , , ,

1 response so far ↓