Donna di servizio (e service design)

Donna di servizio (e service design) header image 2

Amazon Kindle: product driven or service driven?

October 15th, 2009 · 2 Comments

Kindle_01

Amazon Kindle è un esempio di servizio che traina un prodotto, primeggiando sui lettori e-book nati nel modo esattamente opposto, ovvero come prodotti di cui il servizio è solo un complemento.

Il Sony Reader, per esempio, supporta più formati e-book rispetto al Kindle, ma la sua libreria è molto meno fornita rispetto ad Amazon. L’e-book store viene usato dalla Sony per vendere più prodotti, mentre nel caso di Amazon il prodotto viene usato per vendere i servizi dello store.

Sony_01

Con un occhio attento ai fenomeni in atto, Amazon completa la propria offerta con il Kindle per dispositivi Apple, che permette di utilizzare il servizio anche sul proprio IPhone o IPod e di sincronizzare gli apparecchi con il Kindle Reader per riprendere la lettura del libro dal punto in cui lo si è lasciato su uno o sull’altro.

Alcuni hanno ritenuto che questo fosse un controsenso: perchè comprare un Kindle Reader se posso avere i libri sull’Ipod che ho già? Esatto, non necessariamente aumenteranno le vendite del lettore Kindle, ma la quantità di libri scaricati sicuramente sì visto che il servizio può diffondersi anche su altri supporti via via sempre più diffusi. In fondo Amazon vende servizi.

Autore: Lidia Tralli, servicedesignblog.wordpress.com

Fonte: BusinessWeek , Amazon’s Apple Deal: Kindle Cannibal?

Tags: · , ,

2 responses so far ↓

  • 1 francesco // Oct 17, 2009 at 12:59 am

    il ragionamento è interessante, ma non so se si tratta di servizio che traina il prodotto o di canale che si avvantaggia del contenuto: in fondo è la riedizione con variante del legame tra contenuto e veicolo – è da molto che le case editrici si comprano le librerie, le case produttrici i cinema e così via.
    Il potere di chi ha i canali di distribuzione è maggiore di chi fa i contenuti quando il canale è consolidato mentre dipende fortemente dai contenuti quando la concorrenza è forte (tv, consolle di giochi..) o quando un nuovo veicolo ha bisogno di assumere un senso per i potenziali consumatori.

    Tutti questi e-book che Sony permette di comprare non ci sono ancora mentre Amazon con Kindle vende i suoi prodotti: una strategia semplice ed evidentemente funzionale.

  • 2 Le biblioteche del futuro e i nuovi servizi // Jul 12, 2010 at 4:53 pm

    […] da quello della carta stampata, andando verso il digitale e portando con sè altri tipi di prodotti e di esperienze, cosa succederà ai servizi ad essi collegati, come per esempio le biblioteche? […]